Sardegna Nord-Orientale: il territorio nei pressi di Budoni

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mare di Sardegna
Mare di Sardegna

La Sardegna è una terra antichissima, ricca di storia e tradizioni da lasciare senza fiato, caratteristiche almeno quanto le sue paradisiache spiagge e scogliere.
Nella parte nord-orientale dell’isola sorge il borgo di Budoni, noto punto di interesse turistico da diversi anni a questa parte.

Budoni
Budoni

La notorietà di Budoni è dovuta soprattutto alla sua strategica posizione geografica.
La vicinanza con uno  dei litorali più belli dell’Isola e con diverse attrazioni storico-artistiche rendono questa cittadina la meta prediletta tanto per le vacanze estive quanto per brevi fughe fuori stagione, alla scoperta delle tradizioni sarde più remote e affascinanti.
Partendo dalle spiagge nei dintorni di Budoni, offriremo una serie di indicazioni circa i luoghi da visitare nel caso si stia pianificando una vacanza nella Sardegna nord-orientale.

Come raggiungere Budoni
Per raggiungere la destinazione e assicurarsi una vacanza in tutto e per tutto libera da qualsiasi restrizione, consigliamo di imbarcarsi su uno dei tanti traghetti per la Sardegna, che partono da diversi porti italiani alla volta di Olbia o Golfo Aranci, i più vicini a Budoni. Imbarcare la propria vettura è infatti il modo più semplice e comodo per percorrere la Sardegna nord-orientale in lungo e in largo.
Dai porti di Olbia e Golfo Aranci, Budoni è raggiungibile in auto entro un’ora di viaggio.

Le spiagge

Ottoliu by night
Ottoliu by night

Agrustos e Ottiolu, situate nelle omonime frazioni di Budoni, sono due vere e proprie cartoline da non perdere. Sabbia chiarissima e mare cristallino contraddistinguono entrambe queste due bomboniere paesaggistiche.
Il porticciolo di Ottiolu, poi, si arricchisce di colori caldi e accesi al tramonto ed è un posto ideale per lunghe passeggiate serali.

Altra località balneare è Posada, la spiaggia di Orvili, dove il relax e la tranquillità sono assicurati. A nord di Budoni consigliamo poi la spiaggia di Porto Ainu, con le sue acque blu e la sua sabbia fine, e Baia Sant’Anna, dove la classica sabbia bianca viene sostituita da ciottoli di diverse dimensioni.

Capo Comino
Capo Comino

Particolarmente frequentata, ma comunque degna di una tappa, è Capo Comino, in cui il mare è arginato da una lunga distesa di dune sabbiose che evocano ricordi di paesaggi e luoghi lontani.

Cultura e tradizioni

Nuraghe Conca e Bentu
Nuraghe Conca e Bentu

Nei pressi del comune di Budoni sorgono alcuni dei più importanti nuraghi sardi: il nuraghe Entosu e il nuraghe Conca e Bentu. Altro considerevole sito archeologico è senza dubbio la domus de jana l’Agliola, scavata in una roccia nei pressi di un ruscello.

Budoni è apprezzata anche per le numerosi frazioni, il cui assetto urbano richiama la storia e i costumi locali.

Da citare:
San Lorenzo, la cui origine risale al Medioevo e in particolar modo ai monaci Cistercensi.

Solità, che prende il nome dalla particolarità della sua ubicazione: situata su un territorio costantemente esposto alla luce del sole, si crede che in antichità sia stata creata proprio come simbolo della devozione verso questo astro.

Limpiddu, in collina come Solità, ospita la caratteristica chiesa del Sacro Cuore e nei secoli scorsi la sua popolazione era completamente dedita alla pastorizia.

Tanaunella, sorge sulle rovine di un antico villaggio nuragico e gode di una vista sul mare mozzafiato .

Agrustos, sede dell’omonima marina, è interessante soprattutto dal punto di vista delle escursioni subacquee. Nei fondali del suo mare, infatti, è possibile trovare tracce del periodo punico-romano.

Spiagge di Ottiolu
Spiagge di Ottiolu

Ottiolu, una delle baie più belle, conserva al pari di Agrustos, le testimonianze di un glorioso passato nuragico e punico-romano.

San Pietro, frazione particolarmente importante durante il periodo medievale, è nota per la chiesetta di San Pietro del Bosco risalente al XIV secolo.

Annunci

2 thoughts on “Sardegna Nord-Orientale: il territorio nei pressi di Budoni

  1. Roberta 19/11/2016 / 11:20

    Ah che paradiso. Ho vissuto per un periodo a La Maddalena, potendo scoprire le meraviglie della Sardegna del Nord. Non conoscevo Capo Comino: un motivo per tornare!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...