Galway: la cittadina pittoresca e cosmopolita dal sapore irlandese

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vista su Galway alla foce del fiume Corrib
Vista su Galway alla foce del fiume Corrib

Galway è un’incantevole città ubicata sulla costa dell’Irlanda occidentale e bagnata dall’Oceano Atlantico.
Scelta come capitale europea della cultura per il 2020, con i suoi 75 mila abitanti, offre un’atmosfera davvero frizzante, mista alla vivacità di una cittadina e alla tranquillità provinciale.

Di certo non c’è di che annoiarsi a Galway: le sue strade sono ricche di boutiques, ristoranti, locali notturni, esercizi commerciali e parchi per gli sport all’aria aperta.

Centro storico di Galway
Centro storico di Galway

Sede universitaria, dà alloggio a tanti studenti, che soprattutto di sera amano ritrovarsi nei numerosi pub del centro per una birra o ascoltare musica irlandese dal vivo.

Eyre Square - centro della città di Galway
Eyre Square – centro della città di Galway

Il cuore della città è Eyre Square, la piazza principale intorno alla quale si concentrano le maggiori attività e arterie stradali.
Da qui comincia un percorso pedonale nel centro storico che attraversa Wiliamsgate Street, passando davanti alla simpatica statua di Oscar ed Eduard Wilde, Shop Street, High Street fino ad arrivare al porto/ Old Dock, dove si trova lo Spanish Arch, parte delle antiche mura di cinta.

Shop Street nel centro storico di Galway
Shop Street nel centro storico di Galway

Lungo Shop Street, oltre a centinaia di negozi di vario genere, s’incontra il Lynch’s Castle, una volta sede amministrativa del governo, oggigiorno ospita gli uffici di una banca.
Una diramazione di Shop Street conduce alla St. Nicholas Church, la più grande chiesa medievale irlandese, risalente al 1320 e dedicata a San Nicola.
Proseguendo per High Street, si passeggia piacevolmente tra un susseguirsi di ristoranti, pub, negozi alla moda, accompagnati dalla musica per niente improvvisata di diversi artisti di strada.
C’è sempre fermento nel centro di Galway, a qualsiasi ora del giorno e della sera.

Zona porto a Galway
Zona porto a Galway

In breve si raggiunge la zona portuale, nonchè foce del fiume Corrib.
Qui, un magnifico panorama si apre davanti agli occhi: l’azzurro del mare, il verde dei prati di South Park, e i vari colori delle case affacciate sulla baia e delle banchine, riempiono lo sguardo e donano un senso di pace e relax.

Galway Cathedral
Galway Cathedral

Oltrepassato il fiume Corrib, e risalendo leggermente a nord, ci si imbatte nell’imponente Cathedral of Our Lady Assumed into Heaven and Saint Nicholas.
La Cattedrale di Galway, di religione cattolica, è datata 1965, ma le sue vetrate, le torri campanarie, la cupola e le arcate a tutto sesto rievocano un modello rinascimentale.

Scendendo verso il mare, merita una visita la zona del South Park, un immerso spazio verde prospicente le banchine dell’Old Dock e caratterizzato da vaste distese di prati, sui cui si possono praticare svariati sport: rugby, pallavolo, calcio, jogging.

La zona verde di South Park a Galway
La zona verde di South Park a Galway

Splendida è la veduta delle casette colorate del centro storico che guardano verso il mare e il porto di Galway.
E’ certamente un bellissimo quartiere in cui trascorrere qualche ora all’aperto e godere della brezza marina.

In pochi minuti si arriva all’area costiera di Salthill, sobborgo residenziale, il cui lungomare di circa 2 km, offre una gradevole passeggiata sul litorale, oppure ci si può fermare a bere una birra irlandese e gustare qualche piatto tipico di mare: da provare la Seafood Chowder, la tradizionale e deliziosa zuppa di pesce.

Litoranea e villaggi di pescatori nella contea di Galway
Litoranea e villaggi di pescatori nella contea di Galway

Seguendo la R336, si percorre la litoranea che collega la baia di Galway agli spettacolari villaggi di pescatori della costa atlantica come Barna e Spiddal, dove la vita scorre lentamente tra l’ondeggiare delle barche attraccate, la tranquilla routine e le curate villette con giardino.

Galway city ha un fascino particolare, animata dall’agiatezza e la modernità dei giorni nostri, da un rilassato trantran, il tutto mescolato all’arte, agli eventi, al suo crescente interesse turistico, all’atmosfera culturale grazie ai suoi college e università, alle tradizioni ancora fortemente radicate.

Tipici negozi in Quay Street a Galway
Tipici negozi in Quay Street a Galway

Questa è, infatti, la terra della lingua gaelica, l’antica lingua madre irlandese, nonchè prima lingua ufficiale della nazione. Oggi solo una minima parte della popolazione parla il gaelico, ma viene particolarmente praticata nella contea di Galway.
Tutto questo non fa che regalare alla 4° città d’Irlanda un non so che di magico e intrigante che si respira a pieni polmoni e si vive intensamente girando per i suoi vicoli e le sue strade.

Valeria Dicarlo

Annunci

8 thoughts on “Galway: la cittadina pittoresca e cosmopolita dal sapore irlandese

  1. viaggidiroby 27/12/2016 / 21:52

    Ho amato anch’io questa cittadina. …oltre che tutto il resto dell’Irlanda…ho trovato invece Dublino più fredda ed impersonale…comunque è un paese stupendo 🙂

    • viaggieitinerari 28/12/2016 / 10:00

      ho avuto anch’io la stessa sensazione di Dublino, rispetto alle altre zone dell’Irlanda 🙂

  2. lostindestination 07/12/2016 / 07:29

    Pensa, ne parlavamo giusto ieri con un’amica che mi consigliava di inserirla sicuramente in un itinerario della zona.
    Il destino…. 🙂

    • viaggieitinerari 07/12/2016 / 11:28

      ahahahah 😀
      sono contenta di essere arrivata proprio al momento giusto…
      ti consiglio Galway senza ombra di dubbio, è davvero una bella cittadina con una piacevole atmosfera. A me è piaciuta più di Dublino.
      ho inserito Galway in un itinerario nel Connemara (che scriverò nei prossimi mesi): villaggi di pescatori lungo la costa fino a Clifden, una visita al Parco nazionale del Connemara e poi zona interna del Connemara, con le disteste di torbiere e colline dai colori autunnali. A fine ottobre è abbastanza desolato, ma cmq molto affascinante.
      e poi da Galway un salto alle Cliff of Moher, da non perdere.
      ciaoooo

      • lostindestination 07/12/2016 / 12:05

        Io avrei 5/6 giorni al massimo e a Dublino non vorrei dedicare più di 1 giorno…. cosa consigli per un periodo ti tempo del genere?

      • viaggieitinerari 07/12/2016 / 13:31

        Il mio itinerario è stato:
        1 giorno: da Dublino a Clifden, attraversando i villaggi di pescatori sulla costa occidentale (Spiddal, Carna, Roundstone).

        2 giorno: da Clifden a Galway, con trekking di mezza giornata al parco nazionale del Connemara, proseguendo poi verso Galway dalla provinciale interna che passa dalle campagne irlandesi tipiche di questa zona.

        3 giorno: Galway, visita della città e della costa.

        4 giorno: da Galway alle Cliffs of Moher. 1 ora e mezza di strada attraverso un’altra parte di Irlanda, verdissima… la visita a Cliffs of Moher dura circa 4 ore, dipende da quanto vuoi camminare.

        5 – 6 giorno Dublino: considera una mezza giornata del 5 giorno per tornare nella capitale. Puoi dedicare 1 giorno/ 1 giorno e mezzo alla visita di Dublino, direi che può essere sufficiente per avere un’idea.

        Tieni conto che per un itinerario del genere, dovrai cambiare tutti i giorni alloggio e passare molto tempo in auto (abbiamo percorso circa 800 km in 4 giorni.
        Spero sia stato d’ispirazione 😃

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...