Dove andare in vacanza quest’estate?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il pittoresco centro storico di Rethymno
Il pittoresco centro storico di Rethymno

Arrivati in questo periodo dell’anno la domanda è sempre la stessa: Dove andare in vacanza quest’estate?

Io personalmente dovrò vedere finire la bella stagione e attendere gli inizi dell’autunno per pronunciare la parola “vacanze”, perciò mi aiuto con la fantasia e sogno ad occhi aperti…
Cosa scegliere? Mari tropicali o capitali europee? Natura incontaminata o metropoli supertecnologiche? Itinerari on the road o soggiorni relax?

E voi? Avete già scelto la meta per le vostre vacanze?

Per i ritardatari e gli eterni indecisi, ecco qui diverse proposte:

Scorcio del borgo antico di Monopoli - Photo Francesco Ippolito
Scorcio del borgo antico di Monopoli – Photo Francesco Ippolito

1) Se desiderate restare in Italia, allora la Puglia, la mia bellissima regione, è sempre la soluzione giusta.
Avrete solo l’imbarazzo della scelta tra il Gargano, la Terra di Bari e il Salento: qui propongo un giro tra i caratteristici centri storici di Monopoli, Polignano, Ostuni, tra i trulli di Alberobello e le grotte di Castellana, tra le masserie fortificate di Fasano e la pittoresca Valle d’Itria.

Sito archeologico di Cnosso2) Chi vuole optare per il Mare estero, senza andare troppo lontano, potrà valutare la Grecia: Creta con le sue spiagge e calette disseminate lungo tutta la costa, le sue incantevoli città come Rethymno, Chania e Iraklion, la vivacissima movida e la storia e l’archeologia millenaria di Cnosso, Festos e Malia.

3) Se amate i paesi del Nord Europa, allora la Svezia fa al caso vostro: Stoccolma in primis, è una stupenda capitale a misura d’uomo, dai paesaggi fiabeschi, che sa coniugare la modernità di una metropoli con il fascino della natura.

Panoramica isola Riddarholmen e Gamla stan
Panoramica isola Riddarholmen e Gamla stan

Girare con un battello tra i suoi isolotti-quartieri, immersi in oasi verdi, regala scorci veramente suggestivi.
E poi il suo centro storico con un dedalo di viuzze, le sue boutiques di moda e design, il Palazzo Reale, i locali notturni…
Se poi unite un itinerario nella lussureggiante campagna svedese, ecco servita una vacanza naturalistica.

Midtown Manhattan - 5th Avenue
Midtown Manhattan – 5th Avenue

4) Volete andare oltre oceano? Un classico intramontabile… New York.
In qualsiasi periodo dell’anno, la Grande Mela sa sempre offrire qualcosa di magico.
Una metropoli caotica, cosmopolita, che non si ferma mai, ma dall’appeal fortissimo.
Se preferite conoscere l’arte, potrete visitare il Metropolitan Museum, il Moma, il Guggenheim; se avrete voglia di shopping, troverete centinaia e centinaia di centri commerciali e negozi in tutta Manhattan; se vorrete passeggiare tranquillamente, il Central Park, il polmone verde nel cuore di NYC, sarà uno dei posti privilegiati.
E ancora la Statua della Libertà ed Ellis Island per scoprire gli antenati americani, il Greenwich Village e Wall Street per immergersi nella vita quotidiana dei newyorkesi, Time Square, il Ponte di Brooklyn…

IMG_34665) Dall’altra parte del mondo, se siete più in spirito zen, visitate la Thailandia: dal mare tropicale delle migliaia di isolette, alla frenesia di Bangkok, una capitale ricca di contraddizioni ma dalla travolgente spiritualità; dai colorati mercatini galleggianti e antichi templi buddhisti alle selvagge e spettacolari foreste di Chiang Mai.

Quindi, non mi resta che dirvi: Buona vacanza 🙂

Valeria Dicarlo

Terra di Bari: la Puglia tra storia, arte e natura

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Puglia, ovvero il “Tacco d’Italia”, è la regione più orientale della penisola.
Caratterizzata da aspetti morfologici, culturali e artistici assai diversi, la Puglia è suddivisa in 3 subregioni: il Gargano a nord, la Terra di Bari e le Murge nella zona centrale e il Salento a sud.
Tutte legate dagli stessi comuni denominatori: sole, mare, storia e gastronomia.

Il centro della Puglia corrisponde alla zona delle Murge che si estende per gran parte della provincia di Bari, BAT (Barletta-Andria-Trani), delle province di Taranto e Brindisi verso sud, fino alla provincia di Matera, in Basilicata.
Padroneggia lungo la meravigliosa costa adriatica, capoluogo di regione, la città di Bari.  La sua strategica posizione l’ha resa da sempre un fondamentale punto di riferimento nelle relazioni con i paesi affacciati sul Mediterraneo.
Caratteristico è il suo nucleo storico, meglio conosciuto come Bari Vecchia, in cui sorge la famosa Basilica di San Nicola e piazza Ferrarese, cuore pulsante della città nonchè centro della movida barese.

Polignano – A picco sul mare

Il litorale sud è il luogo ideale dove trascorrere un paio di giorni all’insegna della natura, dell’arte e del relax. A circa 35 km da Bari, sorge la piccola cittadina di Polignano.
A picco sul mare Adriatico, Polignano offre un incantevole borgo antico, scorci mozzafiato e bellissime grotte marine dalle acque azzurre-verdi e limpide.
La più suggestiva e famosa è la grotta Palazzese.

Scorcio del borgo antico di Monopoli

A pochi chilometri da Polignano a mare si trova Monopoli, ridente città turistica celebre per le lunghe spiagge sabbiose del Capitolo e il tipico centro storico di origine medievale, in cui perdersi alla ricerca di antiche tradizioni, angoli pittoreschi e chiese rupestri.

Navata centrale della Cattedrale di Monopoli Photo Francesco Ippolito

Qui è ubicata la Cattedrale Maria SS. della Madia, in stile barocco e decorata con marmi policromi.
Il recente restauro ha riportato alla luce il fastoso interno a croce latina a tre navate.
Il Castello di Carlo V, a pochi passi dal porto, fu costruito nel 1552 insieme alla cinta muraria con funzione difensiva; fu poi ristrutturato nel 1660 divenendo castello di residenza nelle forma attuale pentagonale con torri ai vertici.

Luogo di incontro tra il paese vecchio e la zona murattiana è Piazza Vittorio Emanuele II, conosciuta dai monopolitani come il Borgo e centro commerciale della città, in cui si trovano numerosi negozi, locali, ristoranti e uffici.

Per chi ama la cultura e l’aria aperta, imperdibile è l’agro monopolitano, costituito da circa 100 contrade e disseminato di antiche e bianche masserie, chiese e grotte rupestri e distese di ulivi, mandorli e carrubi.
Tra le grotte e chiese rupestri meritano una visita la cripta dello Spirito Santo, nei pressi del cimitero, una vera e propria chiesa ipogea con resti di decorazioni parietali all’interno, e la chiesa di Cristo delle Zolle dalla maestosa architettura barocca-cinquecentesca, recentemente restaurata e divenuta sede di manifestazioni teatrali estive.
Punto panoramico d’eccellenza è il Monte San Nicola, dal quale si può ammirare tutto il vasto territorio di Monopoli. Continua a leggere